Sardegna

La Sardegna, con i suoi 24.090 kmq, è la seconda isola del Mediterraneo per estensione. Situata a al centro di questo mare, dista solamente 12 km dalla Corsica, 180km circa dalla Tunisia e 120km circa dalla Toscana.

Il territorio è prevalentemente montuoso, con le colline che ricoprono il circa 68% della superficie. La punta massima la raggiunge Punta la Marmora (1834m) nel massiccio del Gennargentu. La pianura del campidano è l’unica vera pianura in Sardegna e ricopre circa il 18% del territorio.

Da nord a sud la Sardegna è lunga 270km, la ovest a est145km.

La costa sarda si estende per 1897 km ed è circondata da numerose isole ed isolette, la più grande delle quali è l’isola di Sant’Antioco, seguita dall’isola dell’Asinara, dall’isola di San Pietro, de La Maddalena e Caprera.

 

Il 30% della popolazione sarda parla oltre all’italiano la lingua sarda, che è la più conservativa tra le lingue romanze. IL sardo viene suddiviso in due varianti fondamentali: il sardo logudorese, che è la variante rimasta più simile al latino e che viene considerata quindi quella con più prestigio, ed il sardo campidanese, che è la versione più diffusa.

Oltre all’italiano ed al sardo, vengono parlati diversi dialetti tra i quali il gallurese, parlato appunto nella regione della Gallura al nord della Sardegna e il Sassarese, parlato nella zona di Sassari a nord ovest della Sardegna. Ad Alghero invece si parla l’algherese che è una versione arcaica del catalano.

 

La Sardegna è raggiungibile tramite aereo (aeroporto di Cagliari-Elmas, Olbia-Costa Smeralda ed Alghero) o nave (porto di Olbia, Golfo Aranci, Porto Torres, Arbatax e Cagliari).

Ma la Sardegna non è solo coste e mare cristallino. Anche il turista in cerca di cultura viene soddisfatto dalle meraviglie sarde. Complessi nuragici ed altre strutture architettoniche preistoriche, quali domus de Janas, tombe dei giganti, pozzi sacri, dolmen e menhir, sparsi su tutto il territorio, sono la testimonianza di una cultura antica, in parte ancora misteriosa, presente in Sardegna dal XV al VI secolo AC.

I nuraghi, dalla forma di tronco di cono, sono stati costruiti con dei grandi blocchi di pietra e costituiscono i monumenti megalitici più grandi e meglio conservati di tutta l’Europa. Intorno al Nuraghe si svolgeva la vita sociale dei, popolo di guerrieri e commercianti ma anche contadini e pastori.

In Sardegna troviamo circa 7000 mila nuraghi sparsi su tutto il territorio ed anche alcuni complessi, villaggi nuragici, tra cui quello di Barumini, considerato dall’Unesco patrimonio mondiale.
 

  • Gnocchi
  • La Arutas
  • La Pelosa
  • Mamutones
  • Mamutones